Giornata Internazionale della Solidarietà

17 Dic

MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE

20 dicembre 2010


La Giornata Internazionale della Solidarietà Umana sottolinea l’importanza di agire in nome dei soggetti più vulnerabili della società. Una delle espressioni più radicali di questo principio è insito nella Dichiarazione del Millennio, in cui gli Stati membri delle Nazioni Unite includono la solidarietà in quanto uno dei valori fondamentali, essenziali alle relazioni internazionali del ventunesimo secolo.

La Dichiarazione del Millennio afferma che “le sfide globali devono essere gestite in modo da distribuire equamente costi e oneri tra i paesi in conformità ai principi fondamentali di equità sociale e di giustizia sociale. Coloro che soffrono o che godono in maniera inferiore di tali diritti meritano di essere aiutati da coloro che ne beneficiano maggiormente.” La Dichiarazione inoltre definisce un insieme di obiettivi conosciuti come Obiettivi di Sviluppo del Millennio – un piano definito temporalmente, incentrato sugli obiettivi di riduzione della povertà, della fame e del degrado ambientale, nonché di miglioramento della sanità e ampliamento dell’accesso all’istruzione.

L’esame annuale dei progressi verso il raggiungimento degli Obiettivi, ivi inclusi quelli espressi al vertice degli OSM, costituisce una prova tangibile dell’impegno dei governi, delle organizzazioni non governative, dei filantropici, del settore privato e delle Nazioni Unite per la solidarietà. Molti paesi sono sulla strada giusta per dimezzare il numero delle persone che vivono in condizioni di povertà estrema a partire dal 2015; le iscrizioni scolastiche sono aumentate, più ragazze vanno a scuola e le malattie sono tenute maggiormente sotto controllo.

Nonostante questi segnali incoraggianti, rimangono profonde disparità, tra e all’interno dei paesi. Inoltre, i progressi compiuti sono stati messi a repentaglio dallo sconvolgimento economico e finanziario, dalla volatilità dei prezzi degli alimenti e dei mercati energetici nonché dagli impatti dei disastri naturali e del cambiamento climatico. La crisi economica globale ha indotto altre 64 milioni di persone circa in condizioni di povertà mentre la disoccupazione ha colpito oltre 30 milioni di persone a partire dal 2007.

In questa Giornata Internazionale per la Solidarietà Umana, impegnamoci – in quanto nazioni e in quanto individui – per aiutare i nostri vicini. Dimostriamoci tutti solidali con coloro che sono meno fortunati di noi – i poveri, i malati e gli anziani, le vittime di abusi, di discriminazione e di violazioni dei propri diritti – costruendo così un mondo migliore per tutti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: